Astrofilia spannometrica

Astrofilia spannometrica

Dicesi spannometria: scienza inesatta che consente di misurare quantità improbabili con il solo ausilio di arti umani.
A spanne, infatti, io e due amici (grazie a Matteo ed Alessandro per il supporto morale e tecnico) ci siamo orientati ieri sera in cielo.
Dopo aver cenato, chiacchierato e bevuto qualche Refosco sotto un cielo stellato, verso le 23 ho avanzato la proposta indecente: perché non passare per casa, caricare Zaphod e puntare un paio di corpi celesti?
Mozione approvata, Zaphod caricato, auto diretta in collina.
Trovato uno spiazzo piuttosto buio – ma non troppo grazie ai meravigliosi fari che vengono tenuti accesi anche di notte dagli inquilini del circondario, che peraltro sono venuti ad accertarsi delle nostre buone intenzioni – abbiamo montato e stazionato spannometricamente il telescopio.
A spanne ci siamo mossi ad osservare qualche doppia, con Albireo alta in cielo, Alcor e Mizar inquadrate tra una fronda e l’altra.
La più grande soddisfazione però, è stata raggiungere M31 armati di solo Telrad. Essendo poco distanti dalla città il cielo sopra l’orizzonte era molto inquinato e chiaro, perciò le stelle di riferimento erano appena visibili a occhio nudo: solo Beta Andromedae era ben visibile in mezzo al nulla.
Partiamo da Beta, saliamo verso ni, arriviamo a v, giriamo a destra, qualche grado in su e… Taaac! (cfr. Pozzetto)
Prima di ripartire verso casa, un’occhiata a M57 nella Lira e, ovviamente, uno dei padroni di questo cielo estivo: il nostro pianeta gigante preferito.
Tre pirla sotto un tappeto di stelle, armati di tanta buona volontà e uno strumento di cartapesta = divertimento e meraviglia.

3 Replies to “Astrofilia spannometrica”

  1. Da totale profano mi sono divertito parecchio a cacciare corpi celesti! Ridendo e scherzando è stata un'ottima introduzione all'argomento: teoria abbozzata il giusto, tanta sperimentazione allo stato brado e soddisfazione immediata! 🙂

    TenderTimber

  2. Se mai possiedero' uno strumento computerizzato con go-to e katzivari rimpiangero' questi momenti!
    Grazie ragazzi!

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: