Day 2: Downtown

Day 2: Downtown

PA253035005L’itinerario autocostruito di oggi ci ha portati all’estremità meridionale di Manhattan, là dove un traghetto gratuito porta ogni giorno pendolari e turisti a Staten Island passando proprio davanti a uno dei monumenti più famosi del mondo: la Statua della Libertà. Anche da lontano non sembrava così piccola come alcuni avrebbero voluto farmi credere…

Ci concediamo una passeggiata a Staten Island, lontano dal caos frenetico di Manhattan, dove assistiamo a parte di un allenamento della locale squadra di baseball di highschool. PA253109008Lo sport qui negli States dev’essere preso molto sul serio, dato che l’organizzazione, le strutture e la quantità di attrezzature e personale a disposizione di questi ragazzini sono superiori a quelle in dotazione alle nostre serie A di basket. PA253076007Torniamo sulla terraferma, dove il sole riprende a scaldarci dopo essere stato sovrastato da un gelido vento per tutta la durata della traversata, per visitare il museo degli indiani d’America. L’ingresso è gratuito e i reperti molto interessanti; peccato solo che sia molto piccolo, quindi decisamente non allineato con tutto il resto della città.

PA253173012Risaliamo lungo Broadway passando per Wall Street e tutto ciò che questa celeberrima via contiene, compreso set cinematografico di non sappiamo quale film.

Sulla strada approfittiamo per visitare la Trinity Church, bellissima chiesa in stile neogotico, e proseguiamo verso Ground Zero che si presenta ai nostri occhi come un enorme cantiere circondato da palizzate recanti informazioni sul memorial che verrà costruito al posto delle due defunte torri gemelle. PA253214013

PA253230014Dopo una puntata, peraltro piuttosto lunga, al Century 21, enorme discount su più piani di abbigliamento di marca in cui – ad esempio – è possibile acquistare camicie Ralph Lauren a 20 dollari, proseguiamo verso il termine del nostro itinerario odierno, il municipio con annessa piazza: City Hall.

Per giungere là percorriamo Broadway ed attraversiamo Canal Street, centro di Chinatown, a cui gettiamo un occhio veloce sapendo che farà parte del nostro itinerario di domani o dopodomani.

Broadway è una avenue lunghissima, resa famosa dai teatri, molto modaiola e piena di possibilità di shopping ma decisamente più alla mano della lussuosa Fifth Avenue. PA253243015

Terminato il nostro dovere culturale odierno decidiamo di andare all’angolo fra la 34 e la 9th avenue a far visita al mitico megastore B&H. Questo negozio, guarda caso immenso (l’avreste mai detto qui a NY?) contiene telescopi, macchine fotografiche, computers, videocamere e in genere tutto ciò che è ottica, fotografia ed elettronica. E’ interamente gestito da ebrei competenti e disponibili, è terribilmente efficiente, permette di provare quasi qualsiasi articolo prima dell’acquisto, propone prezzi concorrenziali e dispone di un sistema sopraelevato di nastri trasportatori che smistano la merce fino alle casse. Una parola per descriverlo: impressive. Purtroppo il tempo è poco poiché questo store chiude presto, oggi, perciò ne usciamo a mani vuote con il proposito di tornarci domani mattina prima di incamminarci per Soho, Tribeca e compagnia. Sulla via del ritorno ci imbattiamo in bazzecole come il Madison Square Garden, tempio dello sport mondiale (qui ritratto con la Luna che vi splende sopra) e dove torneremo fra pochi giorni a vedere i Knicks. PA263291016

Lo spettacolo della ninth e della eight al tramonto è difficile da comunicare. Le luci si accendono fino in cima ai colossali grattacieli mentre un fiume di gente si affanna e si affolla per le strade.

Torniamo in albergo a dir poco affaticati, ma dopo questa giornata forse abbiamo iniziato a capire perché New York spesso è descritta come un posto unico al mondo…

PA263298017

5 Replies to “Day 2: Downtown”

  1. Con questa pagina sei riuscito a far venire voglia persino a me di visitare New York!!
    Mi piace che vai in giro con i vestiti dell’NBA 🙂 così Luca si mangerà le mani davanti a quella foto 🙂
    Solo a vederli nelle foto, i grattaceli mi fanno un grand’effetto!

    Approfitto per fare gli auguri a te, fratellone!! Buon compleanno lì a New York!!

    Chiaramente porgo cordiali saluti anche alla mogliettina 😉 ciao MERIIIII 🙂 e sottolineo MERI 🙂

  2. Auguriiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!! Gli anni di Gesù sono arrivati!!!!! E quale modo migliore di festeggiare se non in vacanza? splendida la statua della libertà e bello il sole che finalmente vi ha graziato. Anche qui il tempo è bello quindi continuiamo a condividere… Un bacione alla signora e a presto!

  3. Grazie sorelline!
    Vi benedico nel mio nome!
    Ilaria, dovresti vedere i miei acquisti di ieri… Ad esempio delle sciccose sneakers Lacoste a 30 euro! Del mio numero! Qui non avrei problemi a vestirmi!
    Ale, speriamo che continui così col tempo, ieri era una giornata meravigliosa, oggi dovrebbe essere uguale, incrociamo le dita… A presto!
    Rutti anche da Maria!

  4. Auguroni al pivot…………….invidia!!!!!! e non parlo dell’insalata, guardando le foto e i commenti sulla BIG CITY dai tombini fumanti……….Un salutone agli avventurieri di turno.

  5. Grazie anche a te! Sta arrivando il nuovo reportage, in attesa di prepararmi per la cena… Se tutto va come deve dovrebbe essere un ristorante carino, speriamo bene!

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: