Inversioni termiche

Inversioni termiche

kitchen01
Finalmente cucina

Sorpresa amarognola ieri sera, quando ho scoperto che i precisi e infallibili Oompa-Loompa avevano commesso un trascurabile errore nel montaggio della base della mia cucina. Me ne sono accorto al primo utilizzo della lavatrice, un classicissimo trenta gradi, semplice semplice, per capi colorati. Finita la centrifuga e il ciclo di lavaggio, ho estratto dal cestello biancheria calda, fumante. Una rapida occhiata sotto il lavello mi ha confermato l’orrido dubbio: Oompa e Loompa avevano invertito gli attacchi di acqua calda e fredda. Non mi dilungheró ulteriormente sull’argomento cucina, ma allego solamente due foto per documentarne lo stato temporaneo e poco interessante, dovuto principalmente ai numerosi adeguamenti e compromessi che si sono resi necessari, inserimento lavatrice compreso.

Work in progress
Work in progress

Termino il capitolo “Cronache dalla cucina” in quanto gli esuli pensieri odierni mi riportano all’inversione termica che mi ha investito da un po’ di tempo a questa parte. Certo freddo se n’è andato; al suo posto c’è una serena sensazione di calore interno.
I miei pensieri quindi vanno dedicati a quelli che hanno perso o non hanno ancora trovato il calore dentro sè stessi e che non sanno come proteggersi dall’inverno.
Alle persone che non vogliono credere e che non vogliono volare per paura di cadere.
A quelli che vogliono andarsene da qualche parte basta che non sia qui perché non tollerano il qui e ora, condizioni inevitabilmente universali e appiccicate a noi sempre e comunque.
A quelli che vivono nel rimpianto del passato e nella speranza del futuro dimenticando di agire nel presente.
A quelli che parlano senza ascoltarsi.
A quelli che vivono in apnea e hanno scordato come si respira.
Per tutti loro spero che arrivi presto il momento dell’inversione.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: