Libertá

Libertá

Rise. Free.

Le temperature risalgono sopra lo zero, la neve lentamente si scioglie e il sole si ripresenta con frequenza nei cieli ulmesi. Tutto sembra preludere all’arrivo della nuova stagione, e qui l’attivitá ferve. Fra un lavoro e l’altro cerco casa e, finalmente, un mezzo di locomozione. É perfettamente possibile muoversi fra casa e lavoro con l’autobus, seppur rinunciando a un po’ di flessibilitá almeno finché resto in seconda periferia, ma comincio a sentire la terribile mancanza della libertá di movimento.
Potersi muovere soltanto a piedi limita spaventosamente gli orizzonti e circoscrive enormemente i possibili spostamenti, ricacciando l’emigrato solitario a una condizione da dopoguerra in cui la vita cominciava e finiva nel campanile di residenza. Si conosceva molto bene ogni anfratto del territorio immediatamente circostante, ma tutto il resto del mondo era quasi off-limit, e per questo motivo la cittá a cinquanta chilometri di distanza era giá una plausibile meta per una luna di miele. Ma io sono eclettico e poco specialistico anche in questo, perció preferisco riempirmi gli occhi di tanti frammenti lontani che approfondire nel dettaglio la conoscenza delle mie quattro mura.

E se la primavera davvero incombe, é un’ottima occasione per caricare su quattro ruote la reflex, il treppiede e andare a esplorare questo pezzo di mondo alla ricerca di paesaggi.

One Reply to “Libertá”

  1. un mezzo di locomozione è essenziale per ogni evenienza e adesso che le giornate si allungano e si ha voglia di andare in giro è indispensabile!Vedi di fare un buon affare!:-)

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: