Ticchettii

Ticchettii

Attraverso il velo

Fuggire dai fantasmi del proprio passato è un po’ come guardare il mondo attraverso la finestra in un giorno di pioggia: i colori delle forme indistinte perdono di vivacità e si appiattiscono in un pallido grigiore, il ticchettio della pioggia sul vetro inquieta anziché rassicurare.

Dopo questa frase molto susannatamariana, della quale mi vergogno un po’, ecco la citazione del giorno, partorita da una persona amica: “Le persone in crisi sono come l’Autan. Il loro caos puzza, così risultano involontariamente e inevitabilmente repellenti, finché non trovano il proprio equilibrio.”. E in quel momento ho pensato che a volte nella vita si puzza più di un letamaio. Tutto sta nel riconoscere il proprio olezzo e non tapparsi il naso di fronte a esso, bensì inspirarlo profondamente e lasciare che ci inondi i polmoni. Solo così capiremo con quale sapone lavarci, e come.

Chiudo con la canzone di oggi, strettamente correlata a questi concetti:

Falling down
Start again
Life can bring you down
The monumental truth
Of elegance in you

Falling for
The part of who you are
Makes you shine inside.

The Gathering – Waking Hour

Leave a Reply

%d bloggers like this: